Articolo 51 Dlgs 22/1997 vs art. 256 Codice ambientale

Corte di Cassazione, sentenza n. 26953 del 02.07.2009

Le disposizioni sanzionatorie previste dall’articolo 51 del Dlgs 22/1997 permangono nell’articolo 256 del cd. Codice ambientale.
La Suprema Corte con la sentenza in esame ha precisato che le disposizioni sanzionatorie previste dall’articolo 51 del Dlgs 22/1997 (cd. decreto Ronchi) permangono nell’articolo 256 del Dlgs 152/2006 (cd. Codice ambientale). La Corte di Cassazione con la sentenza in esame ha confermato la condanna a carico di un privato per abbandono di rifiuti, ex articolo 51, comma 2, Dlgs 3 febbraio 1997, n .22. Il tutto in virtù di principi generali dell’ordinamento, i quali prevedono che nella successione delle leggi vada applicata la disposizione più favorevole all’imputato e quindi, nel caso specifico, l’articolo 51 del Dlgs 22/1997 (vigente fino al 28 aprile 2006), rispetto all’articolo 256 del Dlgs 152/2006 (vigente a partire dal 29 aprile 2006).

About the author:

. Follow him on Twitter / Facebook.

One comment on “Articolo 51 Dlgs 22/1997 vs art. 256 Codice ambientale

  1. La recente sentenza del tribunale dell’Aquila pone una seria riflessione fra ambiente e scienza. Dove la scienza indaga, la giustizia puo’ intravvedere varchi di rischio penalmente rilevanti.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>