Entrata in vigore la nuova patente europea

Nuova patente europea

Nuova patente europea

Dal 19 gennaio 2013, è entrata in vigore la nuova patente europea.
Tutte le nuove patenti rilasciate in territorio comunitario dovranno avere la forma di card, con dimensioni uguali e sistemi all’avanguardia contro la contraffazione. La card deve ospitare una fotografia ed una serie d’informazioni standard per tutta l’Europa, che devono essere facilmente leggibili. Ciò vale solamente per le patenti di nuova emissione da tale data, mentre quelle già  circolanti continuano ad essere valide fino al 2033. Ovviamente, in caso di rinnovo o richiesta di duplicato per furto o smarrimento, saranno rilasciate le nuove patenti.

Contro la falsificazione, oltre ad alcuni elementi inseriti nella card, Bruxelles ha creato un sistema telematico internazionale per lo scambio dei dati che serve anche a semplificare la gestione delle patenti per le persone che trasferiscono la residenza da uno Stato all’altro dell’Unione. Questo sistema impedisce anche che uno Stato possa rilasciare una patente ad una persona che ha subito, in un altro Stato membro, il ritiro, la sospensione o una limitazione dell’autorizzazione alla guida.
La direttiva sulle patenti stabilisce anche procedure uniformi per il rinnovo,che deve essere di 10-15 anni per le autorizzazioni relative alle autovetture ed ai motocicli e di cinque anni per autobus ed autocarri. Si prescrive anche che il rinnovo deve essere subordinato ad una visita medica, ma che non richiede ulteriori esami teorici o pratici.

Introdotte anche delle nuove categorie, che salgono a 15,  quali la patente per i ciclomotori, la AM, che fa automaticamente sparire i corsi nelle scuole (o autoscuole o privatisti, dunque) e una nuova e più complessa articolazione delle età  per guidare, soprattutto le due ruote.

La nuova normativa fa salvi i diritti acquisiti.
Le novità , cioè, si applicano esclusivamente alle patenti conseguite (vale la data della prova pratica) a partire dal 19 gennaio 2013 e che, quindi, quelle ottenute fino al giorno prima consentono di guidare i veicoli per i quali si è stati abilitati al momento del conseguimento. Per quanto riguarda le equivalenze, limitandosi alle sole autovetture, la patente B vale anche per la guida di veicoli B1 e, solo in Italia, di mezzi A1. àˆ permesso guidare anche tricicli di potenza superiore a 15 kW, ma soltanto se il titolare ha compiuto i 21 anni. Di seguito, nel dettaglio, ciascuna categoria.

AM 
Ciclomotori a 2 o 3 ruote e quadricicli leggeri (cilindrata fino a 50 cm3 o potenza fino a 4 kW, velocità  fino a 45 km/h, massa a vuoto fino a 350 kg, escluse le batterie). àˆ l’unica patente “contenuta” in tutte le altre. Si può conseguire a 14 anni, ma abilita alla guida negli altri paesi della Ue da 16 anni.

A1 
Motocicli di cilindrata fino a 125 cm2, potenza fino a 11 kW e rapporto potenza/peso fino a 0,1 kW/kg e tricicli di potenza fino a 15 kW. Si può conseguire a 16 anni, ma si possono trasportare passeggeri soltanto a 18.

A2 
Corrisponde alla ex patente A limitata. Consente di guidare motocicli di potenza fino a 35 kW e rapporto potenza/peso fino a 0,2 kW/kg che non derivino da una versione che sviluppi più di 70 kW e tricicli di potenza fino a 15 kW. Si può conseguire a 18 anni.

A
Guida di motocicli senza limitazioni e di tricicli di potenza superiore a 15 kW. Si può conseguire direttamente a 24 anni o a 20 anni (21 per i tricicli), se si ha la patente A2 da almeno 2 anni.

B1
Quadricicli di massa a vuoto fino a 400 kg (550, se destinati al trasporto di cose), escluse le batterie se elettrici, e potenza fino a 15 kW. Non abilita alla guida di alcun motociclo. Si può conseguire a 16 anni, ma soltanto a 18 si possono trasportare passeggeri.

B
Autovetture (fino a 9 posti con massa massima fino a 3.500 kg), eventualmente con rimorchio fino a 750 kg, oppure di massa superiore a 750 kg, se quella della combinazione non supera i 4.250 kg, previa prova pratica su veicolo specifico. Si può conseguire a 18 anni.

C1
Autocarri di massa tra 3.500 e 7.500 kg, anche con rimorchio fino a 750 kg. Si può conseguire a 18 anni.

C
Autocarri di massa max. sup. a 3.500 kg, anche con rimorchi fino a 750 kg. Si può conseguire a 21 anni.

D1
Autoveicoli per il trasporto di non più di 17 persone e lunghezza fino a 8 metri. Si può conseguire a 21 anni.

D
Autoveicoli per trasporto di più di 9 persone, anche con rimorchio fino a 750 kg. Si può conseguire a 24 anni.

BE
Complessi con motrice di categoria B e rimorchi tra 750 e 3.500 kg. Si può conseguire a 18 anni.

C1E
Complessi con motrice B (o C1) e rimorchi fino a 3.500 (o 750) kg. Massa totale fino a 12 t. Si può conseguire a 18 anni.

CE
Complessi con motrici di categoria C e rimorchi di massa superiore a 750 kg. Si può conseguire a 21 anni.

D1E
Complessi con motrici di categoria D1 e rimorchi di massa superiore a 750 kg. Si può conseguire a 21 anni.

DE
Complessi con motrice di categoria D e rimorchi di massa max superiore a 750 kg. Si può conseguire a 24 anni.

About the author:

. Follow him on Twitter / Facebook.

One comment on “Entrata in vigore la nuova patente europea

  1. Pingback: Dal 19 gennaio in vigore la nuova patente europea « Giovanna Livreri

Scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>